Corsi per gruisti

ATTREZZATURE DI LAVORO PER LE QUALI E' RICHIESTA UNA SPECIFICA ABILITAZIONE

Nella seduta del 22 Febbraio 2012, così come disposto dall' art. 73, comma 5, del D.Lgs. 81/08, sono stati individuati gli apparecchi di sollevamento per i quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonchè le modalità di riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata e il programma dei corsi.

L'accordo è entrato in vigore nel Marzo 2013, sono però previsti ulteriori 24 mesi entro i quali gli operatori delle gru dovranno effettuare i corsi con le nuove modalità.

Per gli operatori che hanno già effettuato una formazione specifica (con durata inferiore a quella prevista dal nuovo decreto) dovrà essere effettuato un corso di aggiornamento di 4 ore (1 ora di teoria + 3 ore di pratica).

Saranno previsti dei test di valutazione sia per la parte teorica che per la parte pratica. Alla fine di ciascun modulo teorico ci sarà un test a risposta multipla che risulterà superato con il 70% delle risposte esatte.

Saranno possibili assenze per un massimo del 10% del monte ore previsto per i corsi e l'attestato di abilitazione avrà una validità di 5 anni, dopodichè sarà necessario un aggiornamento di 4 ore.

Ecco l'elenco delle gru per le quali è previsto il "patentino".

 

TUTTOGRU.COM, tramite i suoi docenti di pluriennale esperienza nell'insegnamento, effettua corsi teorici-pratici presso la sede del Cliente, rilasciando l'Abilitazione ai sensi dell'Accordo Stato-Regioni.

 

 

E per le macchine non rientranti nell'Accordo?

Per gli apparecchi di sollevamento non rientranti nell'elenco delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori (ad esempio gru a ponte, gru a portale, gru a bandiera, ecc) rimane l'obbligo di formazione, informazione e addestramento previsto dal D.Lags. 81/08.

 

Art. 71 - Obblighi del datore di lavoro

[7] Qualora le attrezzature richiedano per il loro impiego conoscenze o responsabilità particolari in relazione ai loro rischi specifici, il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché:

a) l'uso dell'attrezzatura di lavoro sia riservato ai lavoratori allo scopo incaricati che abbiano ricevuto una informazione, formazione ed addestramento adeguati.

 

Art. 73. Informazione, formazione e addestramento

[1] Nell'ambito degli obblighi di cui agli artt. 36 e 37 il datore di lavoro provvede, affinché per ogni attrezzatura di lavoro messa a disposizione, i lavoratori incaricati dell'uso dispongano di ogni necessaria informazione e istruzione e ricevano una formazione e un addestramento adeguati in rapporto alla sicurezza relativamente:

a) alle condizioni di impiego delle attrezzature;

b) alle situazioni anormali prevedibili.

 

[2] Il datore di lavoro provvede altresì a informare i lavoratori sui rischi cui sono esposti durante l'uso delle attrezzature di lavoro, sulle attrezzature di lavoro presenti nell'ambiente immediatamente circostante, anche se da essi non usate direttamente, nonché sui cambiamenti di tali attrezzature.

 

[3] Le informazioni e le istruzioni d'uso devono risultare comprensibili ai lavoratori interessati.

 

[4] Il datore di lavoro provvede affinché i lavoratori incaricati dell'uso delle attrezzature che richiedono conoscenze e responsabilità particolari di cui all'art. 71, settimo comma, ricevano una formazione, informazione ed addestramento adeguati e specifici, tali da consentire l’utilizzo delle attrezzature in modo idoneo e sicuro, anche in relazione ai rischi che possano essere causati ad altre persone.

 

 

GRAVI VIOLAZIONI AI FINI DELL’ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO DI SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ IMPRENDITORIALE (D.Lgs. 9-4-2008, n. 81) e D.Lgs. 106 del 3 Agosto 2009 - Allegato I

 

Violazioni che espongono a rischi di carattere generale

- ...omissis...

- Mancata formazione ed addestramento.

 

 

 

Informazioni legali | Dichiarazione privacy | druckversionVersione stampa | Mappa del sito | Raccomanda il sito!
Copyright © 2010 Francesco Catanese - tuttogru.com - Tutti i diritti riservati